Top

Frida Kahlo: la mostra “Il Caos dentro” nella Fabbrica del Vapore a Milano

  →  Travel Tips | Arte   →  Frida Kahlo: la mostra “Il Caos dentro” nella Fabbrica del Vapore a Milano
Frida-kahlo-mostra-milano-locandina-SaraPanizzon_TripOrTrek

“Il Caos Dentro” la grande mostra dedicata a Frida Kahlo arriva alla Fabbrica del Vapore di Milano.

Dal 10 ottobre 2020 al 28 marzo 2021, lo spazio Messina del centro culturale in Via Procaccini 4 ospiterà fotografie, lettere e abiti della pittrice messicana diventata un’icona ed un modello di forza, indipendenza e stile.

“Il caos dentro” è infatti un percorso fotografico ed interattivo, di forte impatto sensoriale che intende coinvolgere il visitatore nel ripercorrere la vita, la storia e la creatività della Kahlo grazie all’uso della multimedialità.
La mostra è concepita come un percorso in cui le tappe fondamentali corrispondono agli eventi più significativi della vita dell’artista messicana. Si potrà scoprire lo sviluppo del suo stile creativo oltre alle complicazioni di salute cui nei decenni andò incontro; la sua grande passione politica e sociale oltre agli aspetti sentimentali che riguardano le sue vicende amorose.

CHI ERA FRIDA KHALO

Donna forte e determinata, mito del Messico e del mondo, Frida Kahlo ha lasciato opere d’arte dalle quali emerge ancora l’essenza della sua anima.
Nata nel 1907 a Coyoacán, a sud di Città del Messico, ereditò e fece suoi i valori della Rivoluzione messicana, tra cui l’amore per la cultura popolare, le canzoni, gli abiti indigeni, gli oggetti di artigianato e i giocattoli tradizionali, insieme all’influsso religioso della madre e alle nozioni tecniche sulla fotografia acquisite dal padre.

Frida, da bambina, fu colpita dalla poliomielite, una malattia che l’avrebbe resa per sempre claudicante dalla gamba destra; più tardi, a 18 anni, fu vittima di un incidente: l’autobus sul quale viaggiava si scontrò con un tram, e lei subì diverse fratture alla colonna vertebrale, alle vertebre lombari e all’osso pelvico, oltre a una ferita penetrante all’addome.
Fu durante la lunga convalescenza che iniziò a dedicarsi alla pittura.

Grazie ad un cavalletto, dei colori ad olio ed uno specchio posto sul soffitto così da vedere ed utilizzare la sua immagine come modello, Frida iniziò a dipingere autoritratti:

“Dipingo me stessa perché passo molto tempo da sola e sono il soggetto che conosco meglio”.

Frida Kahlo

Ritrasse non solo la sua anima, ma anche la sua disabilità.

I postumi dell’incidente ne resero l’esistenza piuttosto tormentata. Frida, infatti, ebbe diversi aborti e dovette affrontare oltre trenta operazioni, tutti eventi infausti che rappresentò nei suoi dipinti, dai quali trapelava inoltre l’immenso dolore interiore provocatole dai continui tradimenti di suo marito, Diego Rivera, pittore e muralista messicano di ideologia comunista, famoso per la tematica politica e sociale delle sue opere realizzate in gran parte in edifici pubblici, soprattutto nel centro storico di Città del Messico.

Frida_kahlo_by_Guillermo_Kahlo
Di Guillermo Kahlo – Here, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=38255341

PERCHÉ É IMPORTANTE FRIDA KAHLO

Frida Kahlo ha dipinto non solo la sua anima, ma anche i cambiamenti del suo tempo e della sua società. Dipingersi è stato il suo modo di trasformare il dolore in bellezza e di sopravvivere alle avversità. La sua arte, ricca di colori e folklore, è un inno alla vita. Caos interiore e travaglio esistenziale sono espressi con costanti richiami a un Messico che attraversa profonde trasformazioni sociali, politiche e culturali, le stesse che lo avrebbero condotto alla modernità del XX secolo. Frida si sente parte e figlia della rivoluzione messicana e con la sua vita e le sue azioni ha contribuito all’emancipazione femminile, in un’epoca e in un paese in cui il ruolo della donna era di sottomissione e obbedienza al marito e alla famiglia.

LA MOSTRA ALLA FABBRICA DEL VAPORE

All’interno dell’esposizione è possibile seguire dei percorsi tematici per immergersi completamente nel mondo dell’artista: dal rapporto di Frida con il corpo, alle sue relazioni con la politica, fino al valore di una pittura che va ben oltre la leggenda pop.
Oltre alle opere d’arte proposte in formato Modlight, la collezione presenta anche centinaia di fotografie personali, ritratti d’autore, lettere, pagine di diario, abiti e gioielli ispirati all’artista, per un viaggio a 360 gradi nell’universo di Frida.
In questo percorso sarà possibile apprezzare gli angoli più rappresentativi dell’interno della sua storica abitazione di città del Messico “A Casa Azul”, dove Frida visse sin dall’infanzia, prima con la sua famiglia e successivamente con il marito Diego Rivera. Oggi è la sede del museo a lei dedicato.

LIBRI E FILM

L’esperienza nel mondo di Frida Kahlo può avvenire anche prima e dopo la mostra, leggendo un libro o guardando un film con cui approfondire la sua storia. Ecco due consigli:

LIBRO DA LEGGERE

Frida. Una biografia di Frida Kahlo (Italiano) di Hayden Herrera

La biografia di Hayden Herrera, la massima esperta di Frida, non è soltanto un’indagine poetica su una delle più grandi pittrici del Novecento. È soprattutto un libro di passione politica, d’amore, di sofferta ricerca artistica. Quella stessa sofferenza che porterà Frida a dipingere ossessivamente autoritratti spietati e nature morte sensuali, quasi volesse, mettendole sulla tela, strapparsi di dosso le proprie cicatrici e vivere finalmente una vita libera dal passato e felice.

FILM DA VEDERE
Frida con Salma Hayek, Alfred Molina e Antonio Banderas


BIGLIETTI E ORARI MOSTRA

Orari
Dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9,30 alle 19,00
Sabato e Domenica dalle ore 09,30 alle 21,00
Ultimo ingresso trenta minuti prima dell’orario di chiusura.

Giorni Feriali:
15€ Intero / 12€ Ridotto (Possessori Card Musei Lombardia, Disabili e accompagnatori, Gruppi oltre 15 pax, Carta del Docente, 18 App, Possessori abbonamento annuale ATM)

Giorni Festivi:
17€ Intero / 14€ Ridotto (Possessori Card Musei Lombardia, Disabili e accompagnatori, Gruppi oltre 15 pax, Carta del Docente, 18 App, Possessori abbonamento annuale ATM)

Validi tutti i giorni:
Biglietto ridotto speciale 10 € (Giovani fino a 14 anni, Universitari, Dipendenti del Comune di Milano con badge nominale)
Gratuito Bambini fino a 5 anni
https://mostrafridakahlo.it/milano/

Cosa ne pensi?

error: