Top

Il museo Hemingway a Bassano del Grappa

  →  Città   →  Il museo Hemingway a Bassano del Grappa

«Sono un ragazzo del Basso Piave… un ragazzo del Grappa appena arrivato dal Pertica… Sono un ragazzo del Pasubio, se sai quel che significa»

Così Ernest Hemingway, nel suo romanzo “Di là dal fiume e tra gli alberi” (1950), raccontava il suo amore per il Veneto, terra dove prestò servizio come militare nel fronte italiano della Prima Guerra Mondiale.

Nella città di Bassano del Grappa, meta del nostro itinerario, lo scrittore era arrivato come volontario della Croce rossa americana: la notte dell’8 luglio 1918, vicino a Fossalta di Piave, il tenente dell’Illinois fu colpito a una gamba da 28 schegge di mitraglia mentre portava in spalla un ferito; operato a Milano e decorato dagli italiani con medaglia d’argento, volle riavvicinarsi al fronte e arrivò a Bassano del Grappa in villa Ca’Erizzo, una delle tre sedi della Croce Rossa Americana (le altre erano a Roncade e a Casale sul Sile), dove c’erano anche altri scrittori di Harvard.

Oggi, nella villa è stato aperto il “Museo Hemingway e della Grande Guerra”.

Il museo occupa cinque sale in cui sono esposti 58 grandi pannelli, con centinaia di foto, documenti e lettere, curati dal docente Giovanni Cecchin. Le prime sezioni raccolgono i libri ed i racconti dello scrittore pubblicati in Italia oltre a giornali e riviste che parlano di lui.

A far da cornice ai racconti della vita di Hemingway ci sono numerosi pannelli illustrativi che narrano la storia della Prima Guerra mondiale, i momenti cruciali di alcune battaglie e le storie di militari e civili.

La mostra apre sabato e domenica (9.30 – 13.00 e 15.00 – 18.30) con ingresso a 5 euro e nei feriali gruppi su prenotazione (0424470954, [email protected], www.villacaerizzoluca.it).

Bassano_museo_Hemingway
Bassano_museo_hemingway1

Visitando l’esposizione emerge un “Hemingway italiano” che dalla villa guardava il fiume trasparente e i vicini monti sede dei combattimenti. Le foto nei pannelli ritraggono il romanziere ferito o mentre è in sella ad una bici per portare rifornimenti in trincea e molti luoghi delle foto sono citati in libri come Addio alle armi del 1929.

Ma c’è un brano inedito, da “La scomparsa di Pickles McCarty” scritto nel 1918, che mi ha colpita e in cui Hemingway esprime la sua passione per il Veneto, terra dove spesso tornò dopo la fine della guerra: «Avrei potuto tornarmene a Washington… Ma tu hai mai visto il sole sorgere, almeno una volta dal monte Grappa, o sentito nel sangue dentro di te il crepuscolo di giugno sulle Dolomiti, o gustato il liquore Strega a Cittadella, o camminato di notte per le vie di Vicenza sotto un bombardamento di luna? Sai, in guerra, oltre al combattere, ci sono mille altre cose».

Bassano_museo_Hemingway5

Se visitate Bassano Del Grappa e la Provincia di Vicenza, capirete le sue parole.

Commenti:

  • 16 Aprile 2016

    Interessantissimo!

    reply...
    • 16 Aprile 2016

      Si confermo 😊

      reply...
      • 16 Aprile 2016

        Io non l’ho visitato. Trovo davvero interessanti questi connubi fra luoghi, storia, letteratura ispirata, contaminazioni di culture e sensibilità esaltate dalle capacità di un grande artista. E, in questo caso, mi fa anche sentire orgoglioso, nonostante tutto.

        reply...
        • 16 Aprile 2016

          Sicuramente leggere i libri e poi visitare i luoghi descritti fa vivere con occhi diversi l’itinerario 😊

          reply...
  • 16 Aprile 2016

    Non è lontano da dove vivo 🙂

    reply...
  • 16 Aprile 2016

    E trovo interessanti e stimolanti articoli come questo, ovviamente. 🙂

    reply...
  • 16 Aprile 2016

    Che vergogna..Vivo molto vicino a qui e non ci sono mai stata.. !Molto interessante!😉

    reply...
    • 16 Aprile 2016

      Anche io vivo vicino a Bassano ed è stata una bella scoperta 😊

      reply...
  • 17 Aprile 2016

    sempre interessanti sono i tuoi post sul Veneto, su Vicenza e su… Complimenti. Aiuti a scoprire pezzetti d’Italia poco conosciuti.

    reply...
  • 20 Aprile 2016

    Per te, se ti va…http://bit.ly/1NkXwIh

    Buona giornata!

    reply...
    • 20 Aprile 2016

      Grazie 😊

      reply...
      • 20 Aprile 2016

        Di nulla, spero ti faccia piacere.

        reply...
        • 21 Aprile 2016

          Fa sempre piacere ricevere un premio 😀 ti ringrazio molto per il pensiero, cerco di scriverlo non appena ne avrò il tempo 😀

          reply...

Cosa ne pensi?

error: