Top

“Midnight in Rome”

  →  Città   →  “Midnight in Rome”

Preferivamo Roma al chiaro di luna perché di notte si vede come è fatta una città.

Jean Cocteau

Il poeta Jean Cocteau aveva ragione, per esplorare la Capitale in modo diverso bisogna attendere le prime stelle. Quando le folle di turisti si ritirano, il caos del traffico si placa e il buio nasconde la spazzatura che degrada i monumenti, basta un timido raggio di luce, “un friccico de Luna”, per illuminare angoli di eterna bellezza.

È uno splendore contrastante quello della Piramide Cestia, opera dal fascino esotico che svetta nel bel mezzo di un incrocio stradale, mentre il Colosseo brilla d’immenso ricordando i fasti di un passato e di un Impero la cui gloria richieggia nei secoli.

ROMA5

Bianco e imponente il Vittoriano, noto anche come Altare della Patria, in piazza Venezia è simbolo di quell’Italia che combattè per i propri valori, mentre accanto, in Piazza d’Aracoeli, spiccano antiche rovine del Foro Traiano, il più esteso dei fori imperiali di Roma.

Raccoglie i desideri del mondo la Fontana di Trevi, mentre la grande statua di Oceano, opera dello scultore Pietro Bracci, veglia dall’alto sui passanti. Infine piazza di Spagna, con la sua Fontana della Barcaccia e la scalinata di Trinità dei Monti, aprono lo sguardo sui fasti moderni e sfavillanti di via Condotti, mentre in cielo le stelle iniziano a nascondersi per lasciare posto all’aba di un nuovo giorno.

Commenti:

  • 8 Marzo 2019

    Ma lo sai che mie foto più belle di Roma sono proprio quelle notturne? Che abbia ragione Jean Cocteaun?

    All’università, un mio professore diceva che le opere d’arte si conoscono meglio quando sono rappresentate in bianco e nero anziché a colori: una città si conosce meglio di notte dove la sua vera anima si fa conoscere per quella che è e le ombre nascondono le negatività e la quasi assenza delle persone non ci distoglie dalla bellezza di Roma!

    reply...
    • 15 Giugno 2019

      D’accordo col professore.. riguardo le ombre notturne che nascondo la negatività!

      reply...
  • 22 Marzo 2019

    An vedi che poesia aoh.! Brava, e te posso di che si te fai ‘n giretto a ponte milvio, l’isola Tiberina, testaccio, trastevere fino a campo de fiori, o in salita su ar Gianicolo, te pare poprio de sta dentro ala dolce vita, finché quarcheduno nun te dice “malimort…” e te sveglia da sto sogno quasi surreale 😎
    Battute a parte è bello quello che hai scritto. 😉

    reply...
  • 15 Giugno 2019

    Unica al mondo, Roma!

    reply...

Cosa ne pensi?

error: