Top

Myanmar: Usi e costumi

  →  Città   →  Myanmar: Usi e costumi
Yangon

Durante il vaggio in Myanmar è opportuno rispettare alcune semplici norme di comportamento legate agli usi e costumi del paese.

  1. togliere le scarpe quando si entra in un tempio o in un sito buddhista o in un’abitazione privata.
  2. indossare abiti sobri: evitate se potete gli shorts, le minigonne o le canottiere troppo scollate.
  3. Non toccate mai qualcuno sulla testa, compresi i bambini
  4. Non fatevi fotografare con immagini di Buddha
  5. Non rivolgete mai la pianta dei piedi verso qualcosa o qualcuno e se vi capita scusatevi con la persona anche se accidentalmente la sfiorate con un piede
  6. Non parlate di politica con gli abitanti del luogo a meno che non siano loro ad iniziare una conversazione
  7. Chiedete il permesso prima di fotografare le persone.
Bagan

Consigli pratici per visitare Bagan

  • Indossate le infradito che sono comode da togliere quando visitate i templi
  • Portatevi un cappello per ripararvi dal sole e ricordatevi di toglierlo quando entrate nei templi
  • Portatevi una scorta d’acqua da bere durante la gita: Bagan infatti è una delle zone più calde del Myanmar
Myanmar_food

Usi e costumi a tavola:

  • Solitamente la forchetta si tiene a sinistra e la si usa per mettere il cibo nel cucchiaio con cui si mangia
  • Gli abitanti del Myanmar non sono soliti chiacchierare mentre mangiano, rispettate il loro silenzio e gustatevi il cibo
  • Se gli amici del Myanmar vi invitano al ristorante pagheranno loro il conto per essere ospitali, contraccambiate il bel gesto offrendo anche voi una cena.

Commenti:

  • 19 Luglio 2017

    Non ho in programma un viaggio in Myanmar a breve, ma mi piace sempre saperne di più sulle cose che è bene fare o non fare in un determinato paese. Mi incuriosiscono in particolare i punti in cui dici di non toccare nessuno sulla testa e di non rivolgere la pianta del piede verso qualcuno: sono cose legate a motivi religiosi, immagino?

    reply...
    • 19 Luglio 2017

      Ciao 😊esattamente i buddisti considerano la testa la parte più sacra del corpo, è la sede dell’anima, e non permettono ad altre persone di toccarla ne di toccare quella dei bambini e dei monaci. I piedi invece sono la parte meno sacra del corpo e usarli per indicare qualcosa o qualcuno è un gesto di poco rispetto

      reply...
  • 19 Luglio 2017

    Trovo doveroso oltre che rispettoso conoscere usi e costume del paese che visito. E in effetti come Silvia mi hanno catturato le “prescrizioni” relative alla testa e alla pianta dei piedi. Ho letto la tua risposta 😉

    reply...
    • 19 Luglio 2017

      Sono semplici gesti ma che fanno la differenza per conoscere e rispettare la cultura locale 😊

      reply...
  • 19 Luglio 2017

    Sono sempre stata dell’avviso che bisogna informarsi e poi rispettare le regole del luogo che si visita, perché in quel momento si è ospiti… Vorrei che tutti la pensassero così, il mondo sarebbe un posto migliore…
    Grazie per le informazioni (la cosa della pianta del piede non la sapevo, spero di non avere fatto qualche errore nei miei viaggi… ormai lontani ricordi!)

    reply...
    • 19 Luglio 2017

      Grazie a te Sara per la visita 😊 tra una decina di giorni sarò in Myanmar e potrò aggiornarvi su nuovi usi e costumi del paese nella pagina Facebook del blog 😉

      reply...

Cosa ne pensi?

error: