Top

Thailandia Dreaming: un nuovo inizio

  →  Città   →  Thailandia Dreaming: un nuovo inizio

Paesaggi mozzafiato, spiagge bianche, metropoli caotiche e maestosi templi: la Thailandia è un luogo suggestivo e in questo viaggio desidero scoprirne storia, cultura, natura ma soprattutto desidero capirne la spiritualità.

Bagnato dal Golfo di Thailandia e dal mare della Andamane, confinante con Laos, Birmania, Cambogia e Malesia, il Paese del sorriso, è una terra dalla cultura millenaria: i suoi primi abitanti, infatti, la popolarono circa 40 mila anni fa nel paleolitico e i resti di quella antica civiltà oggi si trovano a Ban Chiang un villaggio preistorico a nord est del paese.

Mappa Thailandia

Mi ci vorranno quasi 10 ore di volo da Venezia per raggiungere la capitale Bangkok ma non vedo l’ora di partire. Il Paese ha una superficie di circa 500.000 km quadrati ma si sviluppa in latitudine e per questo presenta paesaggi molto diversi: dalle zone montuose del Nord, si passa alle grandi pianure del centro costellate di risaie per arrivare infine alle paradisiache spiagge del Sud.

Venezia-Bangkok

In questa nuova avventura voglio conoscere meglio la spiritualità del paese che si lega profondamente con la sua storia: la Thailandia, infatti, venne gradualmente popolata da monaci e tribù Khmer e Thais che arrivarono dalla Cina attraversando le fertili vallate del fiume Mekong. Nell’undicesimo secolo, i Khmer rappresentavano la forza dominante, ma il loro potere durò sino al dodicesimo secolo quando i Thais cominciarono a costruire i piccoli villaggi di Lanna, Phayao e Sukhothai. I capi guerrieri Thais, però, si ribellarono ai Khmers e istituirono il loro primo stato indipendente vicino a Sukhothai letteralmente “L’alba della felicità”. Da lì cominciò la loro espansione lungo il bacino del fiume Chao Phraya e si diffuse il Buddismo Theravada tutt’oggi praticato. In seguito Sukhothai attraversò un periodo di declino e venne conquistata dal giovane regno degli Ayutthaya il cui sito archeologico è oggi patrimonio Unesco. Il loro regno fu uno dei più longevi del Sud Est Asiatico e durò sino al 1767. Dal 1932 la Thailandia è divenuta una monarchia costituzionale, e l’attuale monarca, Sua Maestà Re Bhumibol Adulyadej, è molto amato dai suoi sudditi.

Nel prossimo articolo vi parlerò dell’itinerario di viaggio.

#thailandia #thailand #blog #travel #travelblog

Commenti:

  • 1 Aprile 2016

    Bene! Si comincia… Il primo viaggio è nei secoli, sulla carta delle mappe e dei resoconti… Che bello partire, iniziare a muovere… Mi affascinano i nomi di città e territori: inneggiano a un paesaggio interiore votato al lato migliore dell’essere umani… Interessante!
    Ti vedo anche un po’ “Leonarda” (neologismo non mio, ma di un’amica scrittrice – riferita all’omonimo, famosissimo, finalmente premiato attore americano e al suo film sulle bianche spiagge thailandesi) in questo viaggio, che sarà una tua personalissima peregrinazione verso il centro di te stessa e della tua stessa spiritualità (senza necessariamente lottare con uno squalo, ma osservando il mondo intorno a te, semplicemente)…

    reply...
    • 1 Aprile 2016

      Grazie Paolo, la strada è ancora lunga prima della partenza ma articolo dopo articolo vi svelerò qualche curiosità in più su come organizzare al meglio una simile avventura 😀

      reply...
  • 1 Aprile 2016

    Aspetto con curiosità il prossimo articolo con itinerario di viaggio.. così prendo ispirazione e lo confronto con quello che vorrei fare io in Thailandia ad agosto! 🙂 (P.S. Parto anch’io da Venezia, viaggio con emirates e tu?)

    reply...
    • 1 Aprile 2016

      Anche io ho trovato un volo Emirates 😊

      reply...
  • 3 Aprile 2016

    Ciao Sara, non vedo l’ora di seguire il tuo itinerario… Sono contenta di avere trovato il tuo blog e di poter leggere le tue avventure!

    reply...
    • 3 Aprile 2016

      Ciao Ilenia, grazie mille per aver visitato il mio blog 😊 anche io seguirò le tue avventure 😉

      reply...

Cosa ne pensi?

error: