Top

Thailandia Nord, Centro o Sud?

  →  Città   →  Thailandia Nord, Centro o Sud?

La Thailandia è una terra di contrasti dove convivono tradizione e modernità, uomini d’affari e tribù primitive, monaci buddhisti e go-go girls, osservanza e tradizione, grattacieli e templi.
In questo immenso paese potreste smarrirvi nella nebbia, percorrendo sentieri di montagna alla scoperta di antiche civiltà Thai, bearvi nelle baie del mare delle Andamane circondati dagli avvolgenti colori del tramonto o lasciarvi emozionare dalla storia, fatta di imperi grandiosi, cui si affiancano arte, cultura e tradizioni che affondano le loro radici nel passato ma con uno sguardo sempre rivolto verso il futuro.
Prima di parlarvi del mio itinerario di viaggio, però, mi è d’obbligo questa piccola premessa per farvi capire cosa potrete trovare nel Nord, nel Centro e nel Sud del Paese.

Nord_Thailandia

Il Nord della Thailandia è una regione fertile ricca di valli, montagne ricoperte da foreste vergini, da fiumi e laghi che da sempre hanno facilitato gli scambi commerciali e culturali con la Cina, il Laos e il Myanmar. Per questo motivo la zona settentrionale del Paese è formata da una società multietnica e multiculturale nella quale convergono numerose comunità tribali che non conoscono confini geografici e politici, tra queste i Hmong Mien, i Thai Lu e i Phuan. La Provincia di Chang Mai è la più famosa e vanta le foreste più estese, per questo motivo offre agli amanti delle vacanze all’insegna della natura e dell’avventura la possibilità di effettuare escursioni a piedi, in bicicletta o di partecipare a trekking che permetteranno di entrare in contatto con le tribù delle montagne e di spingersi sino al Triangolo d’Oro ovvero la seconda area asiatica, per importanza e dimensione (350.000 km²), della produzione dell’oppio.

centro_Thailandia.jpg

La Thailandia centrale è formata da ventidue province e comprende la capitale Bangkok tappa obbligata per tutti i viaggiatori che arrivano nell’antico Siam. Una metropoli che racchiude in sè gli aspetti più tradizionali e quelli più moderni. Ma la Thailandia centrale non è solo Bangkok. A circa settanta chilometri a Nord c’è Ayuttaya, città vecchia di quattrocento anni un tempo capitale del regno del Siam ed oggi dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Un’altra interessante città della Thailandia centrale è Lopburi dove centinaia di scimmie girano libere per le strade e sono motivo di grande vanto per gli abitanti del posto. La natura, invece, diviene protagonista nella provincia di Kanchanaburi ricca di foreste rigogliose e cascate tutte da scoprire nei parchi nazionali di Erawan eSai Yok.

sud_Thailandia

Infine il Sud: con più di 3000 km di costa e oltre 500 isole tropicali la Thailandia è il luogo ideale dove poter fuggire dalla frenesia di tutti i giorni. Ogni località turistica balneare ha le sue affascinanti peculiarità e in base a gusti ed esigenze potrete scegliere fra destinazioni note e meno note come l’Isola di Phuket, Ko Lipe, Koh Samui, Koh Phangan, Ko Tao, Ko Chang, Koh Mak e Koh Kood.

chiang_mai_thailand
Doi Inthanon, Chiang Mai

Resterò in Thailandia per poco più di due settimane ed esplorerò le zone del Centro e del Nord, ma di questo vi parlerò nel prossimo articolo. Voi cosa avreste scelto? Se avete consigli da darmi per il viaggio, scrivetemi qui.

Commenti:

  • 11 Aprile 2016

    non so se mi sono mai complimentata per i tuoi articoli bilingui! complimenti.. molto brava! 🙂

    reply...

Cosa ne pensi?

error: